Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Centro storico / Via Torre D'Augusto

Tentata violenza sessuale al parco della Predara

Secondo la ricostruzione dei carabinieri la ragazza si sarebbe allontanata dal locale insieme ad un 35ene marocchino, lo stesso che è accusato dell'episodio di violenza in centro storico lo scorso ottobre. L'intervento tempestivo del fidanzato ha scongiurato il peggio, ora l'uomo si trova agli arresti domiciliari

E' agli arresti domiciliari il 35enne marocchino già accusato di un episodio di abuso sessuale avvenuto nel centro storico di Trento lo scorso 19 ottobre. Secondo quanto riportano i carabinieri avrebbe nuovamente tentato di convincere una ragazza ad avere un rapporto sessuale in circostanze simili: l'episodio risale ad un paio di settimane fa, si sarebbe allontanato con lei in un parco pubblico a Trento e lì avrebbe tentato l'approccio. Provvidenziale l'intervento del fidanzato di lei che, dopo essersi messo a cercarli, avrebbe fatto fuggire il presunto violentatore scongiurando il peggio. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, chiamati dalla ragazza, che nei giorni successivi hanno svolto le indagini che hanno portato all'arresto di ieri. L'identificazione del soggetto è avvenuta sulla base delle descrizioni fornite dalla ragazza, che lo conosce di vista. Secondo i carabinieri i due si sarebbero allontanati insieme proprio perchè si conoscevano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata violenza sessuale al parco della Predara
TrentoToday è in caricamento