Grigno: va per funghi ma trova un nido di vespe, soccorso dall'elicottero

Forse centinaia di punture su tutto il corpo: gli uomini del 118 lo hanno trovato in condizioni gravissime tanto da impiegare l'elicottero per portarlo al S. Chiara dove è stato subito curato. Disavventura per un fungaiolo 40enne, i primi soccorsi dai gestori del rifugio

Andava per funghi nei boschi della Marcesina, vicino a Grigno, ma è incappato in un nido di vespe. E' capitato oggi verso mezzogiorno ad un 40enne di Valstagna. Quando lo hanno soccorso gli uomini del 118 lo hanno trovato in gravissime condizioni, con una grande quantità di punture su tutto il corpo. A dare l'allarme è stata una donna che era con lui: non volendo lasciarlo solo ha cercato di aiutarlo per scendere insieme a valle ma dopo un po' le condizioni dell'uomo gli impedivano anche di camminare.

Fortunatamente un'altra coppia che era nei paraggi ha avvertito il gestore del vicino rifugio Barricate che spiega: "siamo andati a prenderlo nel bosco perchè non riusciva nemmeno a camminare, avrà avuto addosso centinaia di punture, penso si trattasse di vespe, lo abbiamo caricato in macchina e portato al rifugio: non era una reazione allergica ma era dolorante a causa della quantità di punture".

Nel frattempo i gestori avevano già chiamato il 118 che ha raggiunto il luogo in elicottero. Lo sfortunato fungaiolo è stato trasportato all'ospedale S. Chiara di Trento in condizioni molto gravi, stabilizzatesi solo dopo gli opportuni trattamenti farmacologici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

Torna su
TrentoToday è in caricamento