Trento, ruba un borsello e viene rintracciato dall'applicazione di localizzazione: denunciato un uomo

Fermato due volte, l'uomo ha cercato di giustificarsi, ma è stato denunciato per ricettazione

Durante una partita di calcio all'impianto sportivo di Gabbiolo, nel pomeriggio di domenica 13 settembre, un uomo ha sottratto dalla panchina a bordo campo il borsello di proprietà di un'altra persona, contenente soldi, documenti, cellulare e altri effetti personali. L'uomo è stato rintracciato grazie a una nota applicazione di geolocalizzazione del telefono.

La Squadra Volante è intervenuta intorno alle 18.50 in piazza Mostra grazie alla segnalazione del proprietario del borsello dentro al quale c'erano un telefono cellulare Iphone 11 XS, il portafogli con documenti, 250 euro e altri effetti personali. Oltre a comunicare quanto gli fosse stato sottratto, il denunciante è riuscito ad aiutare gli agenti a ritrovare il suo borsello, poiché riusciva a monitorare gli spostamenti del suo telefono grazie all'applicazione di localizzare.

Gli agenti della Volante intervenuti sul posto hanno effettuato un’attenta ricerca in zona per tentare di capire l’esatta ubicazione del telefonino a fronte della localizzazione che stabiliva che l’oggetto si trovava nel raggio di 10 metri. Nel corso degli accertamenti volti a rintracciare l’oggetto rubato è stato identificato un uomo che stava salendo a bordo della sua autovettura parcheggiata lì vicino.

Pochi istanti dopo, quasi in coincidenza con la partenza dell’auto, il derubato ha comunicato agli operatori che la posizione del telefonino era, improvvisamente, cambiata e che l’applicazione stava fornendo delle nuove coordinate di localizzazione. La Volante, grazie agli aggiornamenti comunicati in tempo reale dal richiedente, ha raggiunto immediatamente località Pianizza di Villazzano, parcheggio del locale “Pizzeria Rosalpina”, luogo segnato dal telefono.

Proprio in quel parcheggio gli agenti si sono trovati davanti all’autovettura della persona controllata poco prima in Piazza della Mostra. Individuato l’uomo all’interno del locale e messo di fronte all’evidenza dei fatti, ha ammesso di avere lui il borsello conservato all’interno del suo veicolo. Sono stati ritrovati il telefono e altri effetti, ma all'appello mancava il portafogli con il denaro contante.

L'uomo ha tentato di giustificarsi dichiarando che aveva intenzione di consegnarlo alle forze dell’ordine, cosa che non aveva fatto spontaneamente né al controllo in piazza della Mostra nè nella seconda occasione in cui ha incontrato gli agenti. Il telefono è stato restituito al legittimo proprietario in sede di denuncia mentre l’uomo, C.F. di Trento, incensurato, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione.

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento