Trento, capitale del turismo accessibile

Presentata da Anffas Trentino onlus una guida turistica della città di Trento visualizzabile su tablet e carta realizzata da alcuni ragazzi dei centri pensata per essere utilizzata dai disabili cognitivi

Trento città ospitale per tutti. Con il titolo di "Guida turistica di Trento" è stata pubblicata in questi giorni la prima guida della città redatta da un gruppo di ragazze disabili nell'ambito del progetto Per.la (percorso lavoro) attivato dai centri Anffas due anni fa con il sostegno del Comune di Trento pensando ai disabili cognitivi.

La guida, 140 pagine documentate con foto e mappe, per ora parte online ed è scaricabile su ogni tablet o smartphone e Pc con la App del Comune di Trento. Nei prossimi giorni sarà anche stampata su carta e distribuita dal Comune.

La parola d'ordine che ha guidato il progetto è accessibilità: utilizzare un linguaggio semplice da leggere e da capire per poter condividere con più persone possibili le proprie conoscenze e la propria esperienza. Perchè le informazioni accessibili sono importanti per la vita di tante persone, anche per quelle con disabilità.

Ogni percorso è accompagnato da una cartina, una scheda, indicazioni sul percorso e sull'accessibilità con i mezzi pubblici, per le persone diversamente abili e le famiglie con anziani o bambini sono disponibili utili note sulle eventuali difficoltà del tragitto.

Sempre in collaborazione con la cooperativa Handicrea è stato realizzato nel 1999 anche il progetto Trento senza barriere, che ha portato ad una prima pubblicazione, poi aggiornata nel 2005 con una seconda edizione che, in 548 pagine, propone oltre 1300 spazi, esercizi pubblici e privati aperti al pubblico, divisi in sei campi di interesse.

I dati presentati sono una “fotografia informativa” del grado di accessibilità e fruibilità dei luoghi rilevati che, grazie ad una semplice legenda, risultano di piena e diretta consultazione.
Progetti diversi che mirano ad un unico scopo: diffondere una cultura dell'ospitalità aperta a tutti, indipendentemente dalla propria condizione e dalle proprie abilità, e fare di Trento una città sempre più accogliente, per tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento