menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studente trentino minacciato con cocci di bottiglia alla stazione di Rimini

Minacciato con coltello e cocci di bottiglia, vittima uno studente trentino che è riuscito a mettersi in salvo raggiungendo una postazione dell'esercito all'esterno della stazione

E' riuscito a mettersi in salvo scappando verso i militari dell'esercito che presidiavano la stazione di Rimini lo stuente trentino, vittima di un'aggressione a scopo di rapina da parte di due malviventi, arrestati. Gli aggressori, armati di coltello e cocci di bottiglia avevano probabilmente preso di  mira il cellulare. Uno dei due non ha desistito dall'intento nemmeno alla vista delle divise ed è stato necessario l'intervento degli agenti della Polfer per bloccarlo. Nel frattempo l'altro ha tentato di fuggire, insieme alla fidanzata, ma è stato bloccato dagli agenti di una volante accorsa sul posto. tutti e tre sono stati portati in Questura: i due uomini, sono stati arrestati per rapina aggravata e lesioni, resistenza e minacce mentre, la ragazza, deve rispondere di danneggiamento aggravato e favoreggiamento. Leggi la notizia su RiminiToday, clicca qui...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento