Treno delle Dolomiti: il Trentino resta a guardare?

Mentre Veneto e Trentino Alto Adige hanno stretto accordi da tempo il Trentino potrebbe collegarsi al progetto attraverso la Valsugana-Feltre, ma servono fondi dallo Stato

Mentre Veneto e Alto Adige sono già avanti sulla strada dell'Anello ferroviario delle Dolomiti il trentino che fa? Lo chiede il  consigliere dell'UPT Passamani con un'interrogazione a risposta diretta rivolta all'assessore Gilmozzi.

L'anello ferroviario delle Dolomiti, ha detto l'assessore è una delle priorità strategiche della Giunta provinciale, rappresentando un sistema di integrazione turistico economico attraverso la mobilità ferroviaria. "In un recente convegno tenutosi a Lamon abbiamo discusso di tutto questo".

L'anello mancante è il collegamento della Valsugana alla città di Feltre: "stiamo facendo le valutazioni anche dialogando con le altre regioni e con il Ministro. Si tratta di un progetto complesso e articolato che deve dunque integrarsi con altri e nei prossimi mesi sono previste firme e protocolli in base ai quali si potrà procedere concretamente alla valutazione della realizzazione di questo intervento. Chiaro - ha concluso Gilmozzi - che queste infrastrutture devono essere riconosciute d'interesse nazionale oppure il rischio è di non poterle fare per carenza di fondi".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento