rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Via Gian Domenico Romagnosi

Traffico di carburante, 133 indagati: la rete passava anche per il Trentino

Maxioperazione del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza: sedi in molte regioni italiane, Trentino compreso, ed anche all'estero

La "sede principale" era in Calabria, ma altre basi logistiche erano presenti in tutta Italia: Sicilia, Puglia, Campania, Lazio Veneto  ed anche Trentino Alto Adige. Sono 133 le persone indagate in seguito ad  un'operazione del Nucleo di Polizia tributaria della Gardia di Finanza, che ha scardinatouna fitta rete di traffico di carburante, attiva sul territorio nazionale, in diversi Stati europei ed in Svizzera. Si parla di una frode di Iva ed accise per 37 milioni di euro, ed un sequestro di beni e somme per 19,5 milioni di euro tra conti correnti, depositi titoli e polizze, ma anche auto, terreni ed immobili, comprese alcune ville nel ragusano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di carburante, 133 indagati: la rete passava anche per il Trentino

TrentoToday è in caricamento