Levico: foro di proiettile in un'auto parcheggiata, arrestato 43enne con tre pistole

Le indagini sono partite quando un privato cittadino ha notato il foro nella carrozzeria della propria auto, i carabinieri hanno arrestato una persona per possesso d'armi, ma non è detto che sia la stessa che ha sparato

foto di repertorio

Si può solo immaginare lo sgomento provato da un residente di Levico Terme quando, avvicinandosi alla propria auto in un sabato mattina come tanti, ha notato un foro nella carrozzeria. Una volta aperta la portiera per controllare l'interno dell'auto il sospetto è diventato certezza: sul sedile ha ritrovato l'ogiva di un proiettile.

Si è rivolto quindi ai carabinieri del paese, che hanno accertato il tutto e dato il via alle indagini. Nel giro di qualche giorno i militari sono arrivati ad arrestare un 43enne italiano, con precedenti in materia di stupefacenti, residente in zona. Se è chiaro che tra i due fatti sussiste un collegamento, è anche vero che la vicenda non sembra essere così semplice da spiegare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquisizione della sua abitazione ha permesso di ritrovare ben tre pistole oltre alle relative munizioni e ad altre armi bianche non dichiarate. Rimangono da chiarire i legami tra l'arrestato e la vittima. E' bene sottolineare come il reato contestato sia il possesso di armi non dichiarate, non è dato quinndi sapere se la persona sia la stessa che ha sparato, nè se l'arma usata sia la stessa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Azienda trentina brevetta una macchina che produce 70.000 mascherine al giorno

  • Video "hard" durante la lezione online delle elementari

Torna su
TrentoToday è in caricamento