Guardia di finanza / Borgo Valsugana

Debito milionario con il Fisco, gli sequestrano 832mila euro

Nei guai un imprenditore straniero che operava tra Vicenza e Trento

La guardia di finanza di Trento, al termine di un’indagine condotta dalla Procura di Vicenza, ha sequestrato beni per oltre 832mila euro, tra cui tre immobili a Nove nel vicentino, auto e conti correnti, a un imprenditore cinese indiziato per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte ed omessa dichiarazione. Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Vicenza.

L’indagine

A condurre le indagini sono stati i finanzieri di Borgo Valsugana, impegnati per oltre un anno a ricostruire i movimenti di alcune ditte specializzate nel confezionamento di vestiti e operanti tra il vicentino e la provincia di Trento.  

L’indagine della finanza ha permesso di far emergere un sistema di frode ai danni dell’Eerario, mediante la creazione di imprese di “comodo” gestite da un imprenditore “occulto”, il quale, per i propri affari, si avvaleva di terze persone, titolari apparenti, interponendosi in questo modo nelle operazioni commerciali fra aziende italiane e quelle a lui stesso riconducibili.

Società che, per ben 14 anni, dal 2007 al 2021, non hanno versato le imposte, con un debito nei confronti dello Stato di 3 milioni di euro.  

Il meccanismo

Secondo la ricostruzione fatta dalle Fiamme Gialle, l’imprenditore cinese manovrava le aziende utilizzate nel sistema mediante costituzione e rapida cessazione, secondo la tecnica detta “apri e chiudi”.

Tutte le aziende erano formalmente intestate a prestanomi, anch’essi cinesi ed ex dipendenti dell’imprenditore che, senza apparire formalmente, curava in prima persona gli aspetti gestionali delle società, dall’apertura dei conti correnti aziendali ai rapporti con i clienti, fornitori e personale dipendente.

Ogni azienda, dunque, dopo un breve ciclo di vita, cessava la propria attività, omettendo di versare le imposte dovute al Fisco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debito milionario con il Fisco, gli sequestrano 832mila euro
TrentoToday è in caricamento