rotate-mobile
Mercoledì, 27 Settembre 2023
Cronaca Aldeno

Ruba l'i-Phone al collega e chiede 500 euro di riscatto

Il furto è avvenuto sul luogo di lavoro ad Aldeno, poi la tentata estorsione: i due si sono accordati sul luogo, l'ora e la cifra ma all'appuntamento si sono presentati i carabinieri che hanno trvotao il cellulare rubato addosso al giovane, ora ai domiciliari

Ha rubato il cellulare ad un collega di lavoro, poi si è accordato per un riscatto ma all'appuntamento si sono presentati i carabinieri. E' finito agli arresti domiciliari per tentata estorsione un 28enne filippino di Aldeno che nei giorni scorsi aveva rubato, negli spogliatoi dell'azienda dove lavora, il telefono cellulare di un collega.

Un i-phone 5, piuttosto costoso. La vittima del furto si è messa immediatamente in contatto con il ladro, chiamando il suo stesso numero telefonico e non sapendo che dall'altra parte avrebbe risposto il collega: ha proposto un riscatto per 500 euro. La vittima del furto ha finto di accettarre ma si è rivolta immediatamente ai carabinieri che si sono presentati nel luogo e all'ora stabilita per perquisire il filippino che aveva il cellulare rubato in tasca.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba l'i-Phone al collega e chiede 500 euro di riscatto

TrentoToday è in caricamento