menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riva del Garda, recuperati un gatto «Covid», un Amstaff e soccorse alcune persone: infinita giornata dei vigili del fuoco

Sei interventi, alcuni di natura insolita rispetto alla quotidianità dei volontari di questo corpo, hanno reso particolarmente impegnativo un pigro giovedì autunnale

Boom di interventi per i vigili di Riva del Garda nella giornata di giovedì 26 novembre. I volontari rivani hanno svolto 6 interventi in 4 ore, alcuni di natura insolita rispetto alla quotidianità.

incidente stradale-3

Alle 10.45 è arrivata la prima richiesta d'intervento al Nue (Numero Unico per le Emergenze) 112 per il recupero di un gatto classificato come Covid. Gli animali domestici non sono considerati veicoli di contagio. L'anziana proprietaria da giorni ricoverata non poteva prendersene cura e ritenendo l'appartamento come zona a rischio è stato necessario l'intervento di una squadra che ha attuato come da protocollo l'ingresso in appartamento secondo le rigide procedure anti-contaminazione. L'animale è stato poi consegnato ai preziosi volontari del gattile di Riva del Garda.

Alle 12.30 i volontari rivani sono intervenuti per le prime cure sanitarie in attesa dell'arrivo dell'ambulanza su un incidente stradale al confine provinciale sulla ss45 bis. Per cause ancora in corso di accertamento una persona a bordo di un motociclo sarebbe andata autonomamente contro una roccia.

Sempre in orario di pranzo è arrivata un'altra chiamata al 112 dove è stato chiesto di intervenire su uno scoppio in ambiente domestico. La cucina di una residenza di viale Carducci è stata fortemente danneggiata a seguito di fuga di gas. Fortunatamente i proprietari sono riusciti a dominare le fiamme prima che arrivassero i volontari di Riva del Garda. Si è aggiunto nelle stesse ore il soccorso da parte dei vigili del fuoco a un anziano signore riverso a terra, in attesa del medico curante.

Nel primo pomeriggio, alle 14.30 circa, i volontari rivani sono stati chiamati per l'apertura di una porta non urgente e, un'ora dopo, il loro intervento è stato richiesto perché un cane, un esemplare di Amstaff, si aggirava davanti a un'attività commerciale, secondo il segnalante «con fare minaccioso». I volontari hanno recuperato il cane insieme ai carabinieri di Riva e Torbole e lo hanno fatto salire sul mezzo dei vigili de fuoco in attesa del proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Lotteria degli scontrini, manca poco alla terza estrazione

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento