rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Piazza Dante: aggressione con la mazza da baseball, due arresti

Dopo la megarissa di domenica ancora scontri tra "fazioni" di africani in piazza Dante: dei tunisini hanno aggredito due nigeriani, ora all'ospedale, usando una mazza da baseball

Per intimidire e picchiare un membro della fazione avversa ha usato una mazza da baseball: è stato arrestato in flagrante il giovane tunisino, fermato insieme ad altri conterranei in piazza Dante, mentre aggredivano un ragazzo nigeriano. Sarebbero infatti queste le due "fazioni" che si sono scontrate una prima volta domenica, quando un minorenne magrebino è finito in ospedale con ferite da taglio, e poi ieri, lunedì 13 giugno, in un'altra rissa al parco.

Quello che ha usato la mazza da baseball, subito sequestrata, è uno dei due arrestati: l'altro è un 22enne, sempre tunisino, rintracciato ed arrestato con l'accusa di aver partecipato alla megarissa di domenica, anche se su dii lui pende un provvedimento di esplusione emesso dalla Questura in febbraio. Le vittime dell'agggressione, due nigeriani poco più che ventenni, sono state curate in ospedale, con prognosi di 5 e 10 giorni. Oltre ai due arresti, operati dai Carabinieri, la Polizia ha anche fermato e denunciato un 26enne ed un minorenne, anch'essi tunisini, ritenuti complici degli aggressori. Sembra inoltre che l'episodio di domenica sia nato da un'aggressione finalizzata alla rapina. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Dante: aggressione con la mazza da baseball, due arresti

TrentoToday è in caricamento