Cronaca

Trento, aggrediscono i poliziotti fuori da un supermercato: in manette due fratelli

È accaduto sul piazzale del Lidl di via Brennero. Lievemente feriti gli agenti

Foto di repertorio

Sono stati arrestati e condannati rispettivamente a 10 e 8 mesi due fratelli che nella giornata di giovedì 26 agosto avevano aggredito i poliziotti intervenuti fuori dal supermercato Lidl di via Brennero a Trento.

L'intervento degli agenti era scattato verso le ore 12, a seguito di una segnalazione per la presenza di una persona che disturbava la clientela, litigando anche con una cassiera. L'uomo era stato subito individuato dai poliziotti giunti sul posto, ma alla vista delle forze dell'ordine ha dato in escandescenze insieme al fratello.

Entrambi hanno rifiutato di declinare le proprie generalità, cercando di intimorire gli agenti con il loro atteggiamento aggressivo. Improvvisamente, uno dei due si è sfilato la maglia cercando lo scontro fisico, mentre l’altro ragazzo, si è sovrapposto tra gli agenti e ha colpito allo sterno un poliziotto per permettere al fratelli di darsi alla fuga.

Ne è scaturita una colluttazione, con i poliziotti che hanno fatto ricorso allo spray urticante e alle manette per immobilizzare i due aggressori. Nell'azione, gli agenti hanno riportato anche lievi escoriazioni e sono stati medicati al pronto soccorso.

Durante il trasporto in Questura, uno dei due fermati colpiva con violenza il finestrino dell'auto di servizio, tanto da provocarne la completa rottura.

Processati poi con rito direttissimo, sono stati condannati per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, aggrediscono i poliziotti fuori da un supermercato: in manette due fratelli

TrentoToday è in caricamento