menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spini: Apas distribuisce i regali donati dai volontari ai figli dei detenuti

La gioia di scartare un regalo a Natale oltrepassa anche le mura del carcere grazie all'iniziativa di Apas ed alla generosità di chi nei giorni scorsi ha donato un regalo ai bambini ed alle bambine, figli dei detenuti di Spini

In carcere non ci sono solo i detenuti ma anche, simbolicamente, i loro familiari e soprattutto i bambini e le bambine con un papà o una mamma in cella. Lo sanno bene gli operatori ed i volontari di Apas, Associazione provinciale di  aiuto sociale  che dal 2012 ha aperto uno sportello di assistenza ai familiari dei carcerati. Nel periodo natalizio lo  sportello è diventato un punto di raccolta per i regali da distribuire ai figli dei detenuti, per non far mancare loro un sorriso, la gioia di scartare un regalo a Natale.

La raccolta di regali natalizi al carcere di Spini ha conquistato le pagine di Corriere Sociale, la sezione del Corriere della Sera che si occupa del mondo del sociale. Si tratta di giocattoli ed altri regali donati da  volontari e simpatizzanti, che sono stati distribuiti dai  detenuti ai figli durante i colloqui settimanali con la famiglia. Dentro le mura del carcere viene anche  realizzato un periodico, "Dentro -  parole  dal carcere", scritto e redatto dai detenuti, che viene caricato periodicamente sul sito  dell'associazione insieme alla rivista "Oltre  il muro", clicca qui...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento