Reati in calo, 66 telefonate al giorno al 113. Il Questore: "Serve più serenità"

Reati in (leggero) calo, ma la richiesta di sicurezza da parte dei cittadini cresce: sono quasi 25.000 all'anno le telefonate al 113. Il Questore: "Serve maggiore serenità nella diffusione delle notizie"

"I reati sono in calo, ed allora come mai i cittadini si sentono sempre più insicuri?". Se lo chiede il Questore di Trento Massimo D'Ambrosio che lancia un messaggio rivolto alla stampa ma anche ai  movimenti politici e di opinione: "il tema va commisurato a criteri di maggiore serenità, non può essere alimentato da campagne mediatiche, nella gestione delle notizie è necessario rifuggire da facili allarmismi".

Questo il commento ai dati diffusi questa mattina in occasione del 164° anniversario di fondazione della Polizia di Stato, dati che mostrano in effeti un leggero calo: si è passati dai 18.875 reati denunciati tra il maggio 2012 e l'aprile 2013 ai 17.463 dello stesso periodo negli annni 2014-20015,  mentre si  registra un piccolo aumento per quanto riguarda il 2015-2016 con 17.906 reati.

Come sempre la legge in materia di stupefacenti occupa il primo posto: su 181 arrestati 52 sono stati casi di droga. Forte, come detto, la richiesta di sicurezza da parte dei cittadini: in un anno sono arrivate al 113 ben 24.384 chiamate (2000 in più dell'anno scorso) ovvero 66 al giorno. Sono state identificate 67.376 persone, di cui 14.135 extracomunitari, e controllati 42.695 veicoli, 89 sequestrati e 8 recuperati come oggetto di furto.

Tra i provvedimenti emessi dall'Ufficio Anticrimine spiccano gli ammonimenti per violenza domestica e stalking: 395 in totale. L'Ufficio Immigrazione di viale Verona ha invece rilasciato 13.792 permessi di soggiorno, 1246 permessi stagionali, 281 ricongiungimenti familiari, ma anche 69 rigetti alla richiesta di permesso di soggiorno, 64 decreti di  espulsione, 73 ordini di allontanamento ed ha accompagnato alla frontiera o al Cie di Gorizia 34 persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento