rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Se salta la Valdastico niente raccordo in Valtrompia, anche Brescia chiede una soluzione a Trento

Il presidente della provincia di Brescia Mottinelli ha incontrato Ugo Rossi per chiedere al Trentino di "sbloccare" la Valdastico: al rinnovo della concessione è legata anche la realizzazione del raccordo tra Brescia e la Valtrompia

Per chiedere al Trentino di "sbloccare" la Valdastico si è mosso anche il presidente della provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli che, a differenza del governatore veneto Luca Zaia che si limita a messaggi lanciati alla stampa o, per interposta persona, al ministro Graziano Delrio, è venuto di persona a Trento dove ha incontrato il presidente della provincia autonoma Ugo Rossi.

La questione riguarda il raccordo autostradale in previsione in Valtrompia tra i paesi di Concesio e Sarezzo. L'opera, come la Valdastico, è legata alla stessa concessione alla società autostradale Brescia-Padova. Se salta il prolungamento salta anche il raccordo nella valle bresciana. "Siamo convinti, così come il Cipe, che questo diniego possa essere superato - ha detto Mottinelli - le aree vicine alle province autonome non possono essere ulteriormente svantaggiate". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se salta la Valdastico niente raccordo in Valtrompia, anche Brescia chiede una soluzione a Trento

TrentoToday è in caricamento