menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Se salta la Valdastico niente raccordo in Valtrompia, anche Brescia chiede una soluzione a Trento

Il presidente della provincia di Brescia Mottinelli ha incontrato Ugo Rossi per chiedere al Trentino di "sbloccare" la Valdastico: al rinnovo della concessione è legata anche la realizzazione del raccordo tra Brescia e la Valtrompia

Per chiedere al Trentino di "sbloccare" la Valdastico si è mosso anche il presidente della provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli che, a differenza del governatore veneto Luca Zaia che si limita a messaggi lanciati alla stampa o, per interposta persona, al ministro Graziano Delrio, è venuto di persona a Trento dove ha incontrato il presidente della provincia autonoma Ugo Rossi.

La questione riguarda il raccordo autostradale in previsione in Valtrompia tra i paesi di Concesio e Sarezzo. L'opera, come la Valdastico, è legata alla stessa concessione alla società autostradale Brescia-Padova. Se salta il prolungamento salta anche il raccordo nella valle bresciana. "Siamo convinti, così come il Cipe, che questo diniego possa essere superato - ha detto Mottinelli - le aree vicine alle province autonome non possono essere ulteriormente svantaggiate". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    La pillola contro il Covid: arriva il vaccino senza puntura

  • Cronaca

    I dati del coronavirus in Trentino del 9 maggio

  • Attualità

    Viabilità, domenica di code in autostrada

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento