Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Insulti, minacce ed attacchi a Fugatti: «avrà assegnata una scorta»

La notizia è arrivata nella mattinata di lunedì, con una nota del Commissario di Governo Lombardi

Protezione al presidente della Pat Maurizio Fugatti. «Da lunedì 24 maggio, il Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, avrà assegnata una scorta». A comunicarlo ufficialmente è stato il Commissario del Governo Sandro Lombardi, con una nota alla stampa. 

La comunicazione

«La misura di protezione» si legge nella nota di Lombardi «è stata proposta dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica riunitosi presso il Commissariato del Governo di Trento e confermata dall’Ufficio Centrale Interforze Sicurezza del Ministero dell’Interno, che hanno valutato i potenziali rischi di esposizione del Presidente soprattutto in relazione all’escalation di insulti, minacce ed attacchi ritenuti pesanti e preoccupanti in ragione, più di ogni altro, alle molte e note problematiche inerenti la gestione dei grandi carnivori ed esternati pubblicamente anche nell’ultima manifestazione degli animalisti».

Vicinanza 

Diverse le persone che, appresa la notizia, stanno comunicando la loro vicinanza al presidente della Pat. Tra questi anche Walter Kaswalder, il presidente del Consiglio provinciale. «??Appresa la notizia che il presidente della Provincia dovrà muoversi con una scorta di polizia, disposta in seguito alle gravi minacce rivoltegli in relazione ai suoi compiti di gestione dell'orso in Trentino, voglio esprimere subito totale solidarietà a Maurizio Fugatti» afferma Kaswalder. «Il suo impegno quotidiano per governare un problema complesso e per il quale nessuno dispone di ricette facili, purtroppo fa quotidianamente i conti con i facinorosi e con frange di sedicente animalismo privo di ogni ragionevolezza. Nelle sue manifestazioni più estreme, quest'area arriva a produrre aberrazioni come le minacce di morte al presidente della Provincia. L'ente, sia chiaro, che ha reso possibile fino a oggi la permanenza dei grandi carnivori nel nostro magnifico territorio montano. Barra avanti, dunque, e vicinanza personale a Maurizio Fugatti».

Tolleranza zero

Solidarietà e vicinanza al presidente Fugatti da Alessandro Urzì, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia. «È intollerabile che la differenza di idee e di valutazioni sulle scelte da operare per l’amministrazione di un territorio sconfini nella violenza anche solo minacciata» scrive Urszì. «L’assegnazione della scorta è un atto estremo a cui non vorremmo mai assistere. Esprimo la mia piena solidarietà e vicinanza, anche a nome dell’intero partito di Fratelli d’Italia, al Presidente dalla Provincia di Trento e vicepresidente della Regione Maurizio Fugatti. La scorta che gli è stata assegnata dimostra l’imbarbarimento del confronto e l’inaccettabile abuso della violenza verbale, come metodo di lotta politica, perché spesso questa ha aperto la strada a quella fisica. Il Presidente della Provincia e vicepresidente della Regione Fugatti ha tutta la nostra testimonianza di affetto e sostegno. Mai le intimidazioni possono essere tollerate tacendo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti, minacce ed attacchi a Fugatti: «avrà assegnata una scorta»

TrentoToday è in caricamento