rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Pergine Valsugana / Zivignago

Omicidio di Zivignago, udienza in appello. Il padre di Carmela: "Chiediamo futuro per i nipotini"

"La vittima non è solo mia figlia, ma anche i suoi figli" così il padre di Carmela Morlino all'udienza d'appello di Quarta, condannato a 30 anni in primo grado

Si è aperta questa mattina a Trento la seconda fase del processo pe Marco Quarta, l'uomo condannato in primo grado a 30 anni di carcere per l'omicidio della moglie, Carmela Morlino, nel marzo del 2015. La seconda udienza in appello potrebbe portare ad una nuova perizia psichiatrica e quindi ad una riduzione della pena, come richiesto dalla difesa. "C'è molta attenzione sulla riduzione di pena ai carnefici" ha detto ai microfoni del TGR il padre di Carmela, Matteo Morlino, presente in aula. "Non si pensa mai alle vittime - ha aggiunto - non si  tratta solamente di mia  figlia, le vittime sono anche i miei  due nipotini, bambini innocenti per i quali chiediamo un futuro sereno". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Zivignago, udienza in appello. Il padre di Carmela: "Chiediamo futuro per i nipotini"

TrentoToday è in caricamento