Martedì, 16 Luglio 2024
La vittima

Un volo di 100 metri e poi la morte: addio a Piernicola Palmieri

Era un chirurgo vascolare al San Matteo di Pavia. La tragedia si è consumata nel Passirio

La tragedia avvenuta nella serata di sabato 26 agosto tra Moso e Corvara in Passiria, è stata un brutto colpo anche per la medicina nazionale: infatti, la vittima caduta per un centinaio di metri e piombata nel torrente Passirio è Piernicola Palmieri, medico lombardo 59enne, chirurgo vascolare al Policlinico San Matteo di Pavia.

Il dramma

Il dottor Palmieri era salito su un autobus, salvo poi accorgersi che non era quello che avrebbe dovuto prendere e, così, è sceso dal mezzo, mettendosi in cammino verso l’albergo. Poi, la caduta.

Non vedendolo rientrare, la famiglia ha allertato i soccorritori: a cercare Piernicola vigili del fuoco, carabinieri, finanzieri, droni e unità cinofile. Nel corso della notte tra sabato e domenica, il ritrovamento del cadavere.

Chi era

Come riportato da MilanoToday, il dottor Palmieri era un dirigente medico di primo livello, specializzato in chirurgia vascolare. Nel 1995 aveva frequentato il corso di perfezionamento in chirurgia ambulatoriale all’università di Milano, dove aveva lavorato anche come medico specialista ambulatoriale nel poliambulatorio dell'istituto di perfezionamento. Da 23 anni era uno dei medici più importanti del policlinico di Pavia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un volo di 100 metri e poi la morte: addio a Piernicola Palmieri
TrentoToday è in caricamento