Andreatta: "Piazza Dante sconta problemi che non riguardano solo la città"

Andreatta risponde ai giornali e snocciola una serie di interventi che partiranno in autunno. La questione di piazza Dante però rimane è prima di tutto sociale. "I problemi sono più evidenti in estate perchè il parco è meno frequentato dai cittadini" questa la teoria del sindaco

“Piazza Dante è interessata oggi da una situazione sociale che non è locale e neppure italiana: qui stiamo scontando le conseguenze di  conflitti, povertà, politiche fallimentari che nulla hanno a che fare con Trento, ma di cui dobbiamo comunque farci carico”. Risponde così il sindaco Alessandro Andreatta all'articolo apparso oggi su un quotidiano locale che punta il dito (ma la questione non è certo nuova) contro il degrado della piazza tra la stazione ed ilcentro storico, "dormitorio all'aperto", questo il titolo in prima pagina, per persone senza dimora.

"Il lavoro dell'amministrazione comunale su piazza Dante è tutt'altro che concluso" risponde il sindaco, il riferimento non è solo ai lavori di riqualificazione. Piazza Dante ha bisogno di una riqualificazione sociale. Il sindaco ricorda le azioni messe in campo dal Comune: una pattuglia dedicata della polizia locale, e l'unità di strada (non si capisce se il sindaco si riferisca ai Volontarinstrada o altro) "che conosce i frequentatori del parco, li contatta e li invita a rivolgersi ai Servizi sociali anche se, per vari motivi, molti non accettano di essere inseriti in un percorso di uscita dalla marginalità" spiega.

Ci saranno anche delle novità, assicura Andreatta: verrà istituita una collaborazione con Cinformi per contattare gli stranieri richiedenti asilo, ed una squadra aggiuntiva di operai comunali per la pulizia e la manutenzione straordinaria, a partire da settembre. Cercheremo di essere più presenti nel sanzionare il consumo di alcol e tutti quei comportamenti che violano le regole della civiltà e del decoro - prosegue il sindaco, sulla scorta dell'ordinanza che vieta il consumo di alcolici nei parchi pubblici -. Proseguiremo anche la collaborazione con le altre forze di polizia, che da tempo hanno intensificato la loro presenza nella zona”.

La "colpa", secondo il sindaco è anche dei cittadini, che non frequentano il parco. Lo dimostra il fatto che i problemi si fanno più evidenti d'estate, quando il parco è meno frequentato. Questo però è un circolo vizioso: un parco meno è frequentato più viene lasciato al degrado, ma è vero il fatto che più è degradato e meno è frequentato. "D'altro canto, per lo stesso motivo, il parco è diventato metà di chi non ha un tetto sotto cui dormire" conclude il sindaco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque in settembre sarà operativa una "squadra speciale" di operai comunali, ad ottobre aprirà la sede dell'Apt nella palazzina Liberty, attesa da anni, con i bagni pubblici ed il presidio dei vigili; a novembre, nello stesso edificio, la sezione della Biblioteca dedicata ai ragazzi, e poi sarà dicembre, torneranno le bancarelle e la pista da pattinaggio, ma anche l'emergenza freddo per tutte le persone senza dimora. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Elezioni comunali a Trento: ecco i più (e i meno) votati

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Freddo intenso, anche 10° sotto la media: il riscaldamento si può già accendere

  • Elezioni comunali, ecco il voto nelle circoscrizioni

  • Galleria di Martignano: testa-coda sull'asfalto bagnato poi si schianta contro il guard rail

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento