Perdono per don Daniele: 1600 firme per lasciarlo a Borgo

Petizione su internet per il sacerdote rimosso dall'incarico per relazioni "cotrarie all'esercizio pastorale"

La chiesa della Natività a Borgo Valsugana

Le petizioni ormai si fanno su internet, anche quando riguardano un'istituzione millenaria qual è la Chiesa. Sono più di 1600 le firme raccolte in meno di 24 ore affinchè don Daniele Morandini resti a Borgo. Lo scandalo è affiorato in questi  giorni: il sacerdote è stato rimosso per "atteggiamenti contrari all'esercizio pastorale". Non sono coinvolti minori, non c'è nessuna indagine o risvolto giudiziario, è bene sottolinearlo. Diverse però le conseguenze sul lato puramente ecclesiastico: il vescovo ha sollevato don Daniele dall'incarico.

I parrocchiani  però l'hanno già perdonato e chiedono il perdono ufficiale da parte della Diocesi, su change.org. "Avrà fatto un errore nella sua vita privata, ciò però non implica nulla sulla sua condotta in chiesa, che anzi, era ben voluto ed apprezzato da tutti. Per la magistratura italiana non ha commesso alcun reato; perché allora viene allontanato dal suo paese?" si legge nella petizione. 

"Perchè poi nel 2018 perché debba esserci ancora questo tabù che un prete non possa avere una famiglia, solo Dio lo sa. Forse coloro che professano la misericordia divina infinita dovrebbero un attimo pensarci prima di professarla se i primi a non essere misericordiosi sono loro". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

Torna su
TrentoToday è in caricamento