Tenta la rapina con la pistola giocattolo, poi scappa a mani vuote

L'uomo ha desistito subito dal rapinare il cambiamonete quando il barista gli ha risposto di non avere le chiavi per aprire il cambia monete. Il rapinatore, che ha detto qualche parola in italiano, è scappato

Tentata rapina questa mattina al bar "Art café" di via Nazionale a Padergnone, in valle dei Laghi. Erano le sette meno un quarto, quando il 36 enne che lavora nel locale assieme alla convivente è stato avvicinato da un uomo con il volto parzialmente travisato da un paio di occhiali da sole e da una sciarpa rossa gli ha puntato contro una pistola per farsi dare i soldi della macchina cambia monete che si trova nel locale. Da quanto raccontato successivamente ai carabinieri dal barista, il rapinatore impugnava una pistola che era visibilmente un giocattolo ed ha desistito subito dal rapinare il cambamonete quando il barista gli ha risposto di non avere le chiavi per aprirlo. Il rapinatore, che ha detto solo qualche parola in perfetto italiano, è quindi scappato per le vie di Padergnone. Attualmente i carabinieri lo stanno cercando tra le persone già note alle forze dell'ordine a Trento e nei comuni vicini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento