menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Orso affamato scavalca la recinzione e distrugge diverse arnie (ancora)

Niente letargo per questo esemplare che si aggira tra Rabbi e Commezzadura

Ladro colto sul fatto in val di Rabbi, è stato pizzicato in un recinto di arnie nel pomeriggio di giovedì 4 febbraio. Il reo è un orso che quest'anno non è andato in letargo e che quindi si aggira tra Rabbi e Commezzadura alla ricerca di cibo. A raccontarlo sono proprio gli apicoltori che, dopo aver immortalato l'intrusione con le telecamere posizionate su un apiario, hanno pubblicato le immagini dell'intrusione sulla loro pagina Facebook. 

orso Val di Rabbi-2

«È partito da Rabbi, arrivato a Commezzadura e tornato indietro» spiegano dall'Associazione Apicoltori Val di Sole Peio e Rabbi. «Avrà distrutto un centinaio di arnie, dal valore di 200 euro ciascuna. La Provincia ci risarcisce, ma non è a questo che punta l'apicoltore. Le api muoiono di freddo, sciacciate o perché l'orso le mangia. I recinti elettrici non riescono a tenere l'orso lontano in questo periodo, perché c'è la neve ed essendosi ghiacciato il terreno, il sistema non scarica la corrente a terra». 

L'obiettivo principale è quello di convivere con questa situazione e dall'associazione hanno spiegato che insieme alla Guardia Forestale e all'assessore provinciale Giulia Zanotelli, è in fase di valutazione una struttura diversa per contenere le arnie, che possa proteggere maggiormente le api dagli attacchi di animali affamati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento