Dallapiccola: "L'orso è una risorsa". Presto ci saranno dei punti di osservazione

L'assessore: "Dalle indagini risulta che i turisti sono interessati a conoscerlo, e se possibile a vederlo"

L'orso potrà anche spaventare i trentini, ma i turisti ne sono attratti. E' queesta la teoria sostenuta dall'assessore alle foreste e turismo Dallapiccola durante la serata informativa che si è tenuta a Candriai veenerdì scorso. Quest'anno la Provincia, assieme a Trentino Marketing, ha "spinto" la promozione del territorio proprio in direzione dell'ambiente. Inoltre,  spiega una nota, la provincia starrebbe mettendo a punto delle "modalità che consentano l'osservazione dell'animale, da appositi punti di osservazione, in tutta sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dobbiamo essere in grado di valutare le opportunità che questa convivenza crea. Ed anche andare un po' orgogliosi di essere a tutti gli effetti i custodi dell'orso in questa parte dell'arco alpino" ha  detto Dallapiccola, che ha ricordato come  in Bondone l'orso fosse scomparso nel 1928. La popolazione ursina in Trentino, ha sottolineato l'assessore, si è sostanzialmente stabilizzata negli ultimi tre anni, dopo una  crescitta costante dal 2002 al 2012. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento