Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Oltrefersina / Via al Casteller

Orsi liberi: "Tutti a Trento". Cartelli animalisti da Milano a Roma in vista della manifestazione

Trentino ancora sotto i riflettori in tutta Italia: questa volta, però, è per la manifestazione che chiede la liberazione degli orsi e che coinvolge attivisti da Nord a Sud

Orsi liberi: questo lo slogan che nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 febbraio ha unito tantissime città italiane, da Belluno a Castellamare di Stabia, passando per Milano, Bologna e per la capitale. Le sigle animaliste unite hanno affisso ovunque cartellu e striscioni per dare appuntamento a Trento il prossimo 14 marzo, quando è prevista la manifestazione nazionale per chiedere la liberazione dei tre orsi trentini detenuti nel Centro Faunistico del Casteller, gestito dalla Provincia.

Le sigle animaliste che hanno risposto all'appello da tutta italia sono: Animalisti Italiani, Task Force Animalista, Associazione internazionale Vegani, Fronte Animalista, Animal Liberaction, Fratellanza Animalista, Radioveg, Attivismo Antispecista, Tda, Animalisti genovesi, Bologna Animale, Movimento etico tutela animali e ambiente, Origine animale, Parma Etica.

Cartelli e striscioni che danno appuntameto al Casteller sono comparsi ad Alessandria, Asiago, Bassano, Belluno, Bergamo, Bologna, Castellamare, Gwenova, Lodi, Milano, Monza, Novara, Padova, Parma, Pavia, Perugia, Rimini, Roma, Saronno, Torino, Tortona, Trieste, Verbania, Verona e Vicenza. 

Nel frattempo un ostacolo, forse imprevisto, si frappone tra gli attivisti di tutte queste città e Trento: il divieto di spostamento tra regioni deciso dal Governo Conte con un decreto legge varato nella mattinata di lunedì 22 febbraio. La proroga del divieto è fissata al 27 marzo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orsi liberi: "Tutti a Trento". Cartelli animalisti da Milano a Roma in vista della manifestazione

TrentoToday è in caricamento