Amato: "Reati per droga in calo, bisogna intervenire sulla domanda"

Ha portato a ben 22 arresti l'operazione antidroga della Guardia di Finanza di Trento che ha sgominato una banda di narcotrafficanti ramificata anche in Piemonte, Lombardia e Veneto. I reati  per detenzione e spaccio sono però in calo, lo sottolinea il Procuratore capo di Trento, Giuseppe Amato, a margine della presentazione dell'operazione questa mattina. "L'attività delle forze dell'ordine è in grado di contrastare il fenomeno - ha dichiarato ai cronisti dell'Ansa il Procuratore - dobbiamo concentrare gli sforzi non solo sulla repressione mma intervenire  al momento della richiesta con un'azione preventiva di tipo culturale ed informativo  allo scopo di ridurre la domanda". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento