rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Carenza di personale sanitario, mobilitazione di Nursing Up e Uil: venerdì presidio davanti all'Apss

I sindacati attaccano per "la totale assenza di risposte: i vertici aziendali non hanno fatto nulla per evitare la situazione"

I sindacati Nursing Up e Uil Fpl Sanità del Trentino annunciano la mobilitazione del personale per venerdì 24 settembre. I lavoratori protesteranno davanti alla sede dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari. Alla radice della protesta, la situazione definita ormai cronica della carenza di personale sanitario. 

In una nota, Cesare Hoffer (coordinatore Nursing Up Trento) e Giuseppe Varagone (segretario Uil Fpl Sanità del Trentino) evidenziano "la totale assenza di risposte alle nostre numerose istanze, le mancate comunicazioni sulle riorganizzazioni in atto e la cronica carenza di personale infermieristico, tecnico sanitario, Ostetriche ed Oss, ora aggravata dalle sospensioni degli operatori non vaccinati". Questi i motivi che hanno indotto le sigle a proclamare lo stado di mobilitazione del personale dell'azienda sanitaria.

"Abbiamo purtroppo constatato - continua la nota - che nulla è stato fatto da parte dei vertici aziendali per reperire personale finalizzato a fronteggiare le assenze dovute alle sospensioni, prova ne sia che professionisti sanitari ed oss sono stati improvvisamente spostati d’ufficio ed assegnati ad altre unità operative e servizi come ad esempio l’Utic, pronto soccorsi, rianimazioni e servizi di emodialisi di cui è necessaria un’adeguata formazione ed affiancamento essendo le stesse ad elevata complessità, con relativo rischio sia professionale che per l’utenza".

Secondo i sindacalisti, "da mesi l’Apss era consapevole della probabilità di dover applicare il DL 44/2021(cioè la sospensione del personale non vaccinato ndr), ma non ha nemmeno provveduto a predisporre una graduatoria dalla quale attingere per l’assunzione immediata di personale Sanitario, metre per il personale Oss nonostante avendo una graduatoria attiva per la copertura dei posti mancanti non sta assumendo per sopperire la grave carenza di quest’ultimi".

"Con la continua mancanza di personale - conclude la nota dei sindacati - è in gioco non solo la salute degli operatori ed il loro operare in sicurezza, ma anche la qualità delle cure nei confronti del cittadino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di personale sanitario, mobilitazione di Nursing Up e Uil: venerdì presidio davanti all'Apss

TrentoToday è in caricamento