Cronaca Piazza Dante

No Tav: solidarietà con i quattro arrestati, manifestazioni a Trento e Rovereto

Un centinaio di manifestanti hanno sfilato nelle vie del centro storico a Trento con uno stricione che chiede la liberazione dei quattro attivisti arrestati nel dicembre scorso per fatti risalenti al maggio 2013 in Val di Susa. A Rovereto presidio informativo e dibattiti con i comitati locali

Manifestazioni dei No Tav oggi si sono svolte oggi anche a Trento e a Rovereto come in una trentina di altre città italiane. Motivo della manifestazione, oltre al rifiuto dell'opera ormai oggetto di battaglia da quasi dieci anni, la solidarietà ai quattro attivisti arrestati nel dicembre scorso con l'accusa di aver partecipato ad azioni di sabotaggio del cantiere nel maggio 2013. A Rovereto un presidio informativo dei vari comitati, tra cui molto attivo quello delle "mamme" No Tav di Marco, ha tenuto dibattiti spiegando ai passanti la contrarietà all'opera. A Trento si è invece svolto un corteo non autorizzato che, in maniera pacifica, ha sfilato per le vie del centro storico rivendicando l'immediata liberazione dei quattro arrestati. Circa un centinaio i partecipanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav: solidarietà con i quattro arrestati, manifestazioni a Trento e Rovereto
TrentoToday è in caricamento