rotate-mobile
Cronaca Rovereto

Rovereto: giro di droga tra giovanissimi, 26 indagati. I carabinieri: "Ragazzi normali"

Tre minori ai domiciliari ed un quarto in comunità. Sono tutti studenti trentini i vertici" di un giro di spaccio scoperto dai carabinieri di Rovereto

E' di 26 indagati il bilancio dell'operazione antidroga presentata ieri dai carabinieri di Rovereto, che vede coinvolti a vario titolo 14 minorenni e 12 maggiorenni accusati di gestire un giro di spaccio tra la città della quercia e Mori. Quattro le mmisure cautelari disposte dall'Autorità Giudiziaria, tutte a carico di minori trentini: tre di loro saranno ristretti agli arresti domiciliari, mentre per uno è scattato l'affidamento ad una comunità per minori.

Una quarantina i "clienti" abituali della banda, all'interno della quale sono coinvolti anche tre africani, poco più che ventenni, che non avrebbero avuto, secondo quanto risulta dalle indagini, un ruolo di "coomando" ma sarebbero invece stati usati come "venditori". Il vertice della banda era formato dai 4 trentini, ragazzi provenienti da famiglie normali, come raccontano i carabinieri che parlano di un giro dmodeste quantità di hashish e marijuana, ma molto ramificato.

Chi vendeva puntava più che altro a coprire le spese di quanto consumato personalmente, smerciando a sua volta la droga in parchi pubblici ed abitazioni, ma anche a scuola. All'operazione è legato anche un caso di estorsione: uno degli indagati risulta essere stato già arrestato in flagranza per aver minacciato un coetaneo che gli doveva dei soldi; episodio da cui ha avuto  origine l'operazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rovereto: giro di droga tra giovanissimi, 26 indagati. I carabinieri: "Ragazzi normali"

TrentoToday è in caricamento