Maternità surrogata, bambini con due padri: la Corte d'Appello di Trento riconosce la paternità

Sentenza che farà storia nella giurisprudenza italiana: i bimbi di una coppia omosessuale, nati negli USA, sono stati riconosciuti anche come figli del partner

Sentenza storica del Tribunale di Trento riguardo alla cosidetta genitorialità surrogata, ovvero la legittima paternità (in questo caso si tratta di due "padri") nei confronti di un bambino, figlio del partner e di una madre "surrogata". Il caso esaminato a Trento si riferisce ad una coppia omosessuale con due figli, nati negli USA. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Corte d'Appello di Trento ha  riconosciuto, per la prima volta in Italia, il legame tra i due bambini ed  il padre non genetico. E' da sottolineare come il principio adottato dalla Corte sia quello del diritto del minore ad vedersi riconosciuto lo status di figlio, e non, viceversa, quello del genitore ad avere diritto alla paternità sul figlio. Del caso si è occupato il sito specializzato www.articolo29.it con un ampio articolo pubblicato oggi, clicca qui. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento