Cronaca

Gli studenti in corteo per gli operai

Partiti in cento da Sociologia, sono arrivati a Spini, per dare solidarietà ai dipendenti Whirlpool che rischiano il licenziamento

 

Un centinaio di studenti universitari e delle scuole superiori si sono dati appuntamento questa mattina davanti alla facoltà di Sociologia in via Verdi a Trento per manifestare in corteo la loro solidarietà agli operai della Whirlpool, che giovedì aveva comunicato la volontà di licenziare un migliaio di lavoratori del gruppo sparsi per le fabbriche italiane, tra cui un centinaio a Spini di Gardolo, a nord di Trento.
 
Gli studenti hanno dapprima sfilato per le vie del centro storico, quindi si sono spostati davanti ai cancelli dello stabilimento Whirlpoo, dove gli operai si erano riuniti per uno sciopero di protesta e per discutere le prossime mosse con la rappresentanza sindacale.
 
Dopo qualche ora di presidio fuori dai cancelli dello stabilimento il corteo si è spostato nuovamente in autobus verso il centro cittadino per manifestare ancora, questa volta contro due recenti aumenti che li riguardano da vicino: quello dei trasporti pubblici e quello dei prezzi all'interno delle mense universitarie.
 
Dalle 17 fino a sera, gli studenti hanno avviato un'assemblea pubblica davanti a Sociologia, per discutere delle mobilitazioni che porteranno alla giornata internazionale del diritto allo studio di giovedì 17 novembre.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti in corteo per gli operai

TrentoToday è in caricamento