Eccesso di mortalità: Trentino al terzo posto, ecco cosa dicono i numeri dell'Istat

Tra il 20 febbraio ed il 31 marzo nel Nord Italia si sono verificati più decessi, solo in parte registrati come Covid

In Trentino la mortalità è aumentata del 65% a marzo 2020 rispetto alla media dei cinque anni precedenti. E' quanto emerge da uno studio diffuso dall'Istat sulla mortalità del coronnavirus, che ha fatto emergere un sospetto aumento dei decessi totali (quindi non solo quelli ufficialmente legati la Covid) in tutto il Nord Italia.

In questo quadro il Trentino Alto Adige si colloca al terzo posto per l'aumento della mortalità, anzi: il rapporto parla di eccesso di mortalità. I decessi ufficialmente registrati come attribuibili al coronavirus non bastano a spiegare l'aumento della mortalità in generale, soprattutto se rapportati al bimestre gennaio-febbraio 2020, quando la pandemia doveva ancora arrivare in Italia. Nei due mesi precedenti all'emergenza in Trentino Alto Adige si era registrato addirittura un decremento dei decessi rispetto alla media dei cinque anni precedenti, pari al -1,8%. A marzo la pandemia è arrivata: +65,2% di decessi. 

A livello regionale è in Lombardia che si riscontra l’inversione più marcata: si passa da una diminuzione dei decessi del 7,5% nel bimestre gennaio-febbraio 2020 ad un aumento del 185% nel mese di marzo, seguono l’Emilia – Romagna, con un aumento del 70%, il Trentino Alto-Adige (65%), la Valle d'Aosta (60,1%), le Marche (53,3%), la Liguria (50,3%) e il Piemonte (47%). Il rapporto Istat, in formato pdf, è disponibile qui: Rapporto Istat Eccesso Mortalità

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eccesso di mortalità: i conti non tornano

Prendendo in considerazione i numeri, e non le percentuali, ci si rende conto che i decessi da Covid coprono solo in parte la differenza tra i decessi totali e la media dei cinque anni precedenti. In questo caso il periodo preso in considerazione è quello tra il primo decesso per coronavirus in Italia, avvenuto il 20 febbraio, ed il 31 marzo. In questo arco temporale in Trentino Alto Adige sono morte 1.613 persone. I decessi attesi, calcolati sulla media dei cinque anni precedenti e rapportati allo stesso arco temporale, sarebbero dovuti essere 1.053. Aggiungendo a questo numero i 281 decessi per Covid registrati fino al 31 marzo (ad oggi sono molti di più: 429, dato aggiornato al 3 maggio) il numero che si ottiene è 1.334. Mancano, dunque, all'appello 279 decessi. Decessi che, ufficialmente, non sono dovuti al coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento