Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Trento, i carabinieri lo fermano e ingoia 23 ovuli con 7 grammi di eroina: denunciato

Il giovane è rimasto ricoverato per tre giorni ospedale, costantemente piantonata dai carabinieri, prima di riuscire a restituire gli ovuli ingeriti

Enorme il rischio corso da uno spacciatore arrestato dai carabinieri della Compagnia di Trento a inizio maggio. P.E., un 20enne nigeriano con precedenti di polizia, appena i carabinieri gli si sono avvicinati per controllarlo, ha reagito in maniera violenta e ingoiato degli involucri, poi rivelatisi contenenti della droga. 

Il fatto è avvenuto durante un controllo sul territorio da parte dei carabinieri della sezione Radiomobile che, notato lo strano atteggiamento del giovane che si trovava nella zona dei giardini davanti alla stazione dei treni, hanno deciso di sottoporlo a un controllo. A questo il giovane ha reagito violentemente, opponendo una vigorosa resistenza e ingoiando gli involucri contenenti.   

Bloccato e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, è stato sottoposto a controllo con una Tac che ha mostrato 23 corpi estranei, ritenuti "irregolari", nel corpo del giovane. Si trattava di ovuli di stupefacente con 7 grammi di eroina dentro. Il giovane è rimasto ricoverato per tre giorni ospedale, costantemente piantonata dai carabinieri, prima di riuscire a restituire gli ovuli ingeriti.

P.E. è stato denunciato, quindi, anche per il reato di detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti e all’atto della dimissione, dopo la convalida dell’arresto, il giudice gli ha imposto la misura cautelare del divieto di soggiorno nel comune di Trento.

Sicuramente grave, sottolineano gli inquirenti, è stato il rischio corso del giovane pusher, che per oltre tre giorni ha ritenuto grande parte degli ovuli nell’organismo, con il pericolo della rottura di più d’uno di essi, dato che la conseguente dispersione dello stupefacente nell’organismo, ne avrebbe posto seriamente a repentaglio la vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, i carabinieri lo fermano e ingoia 23 ovuli con 7 grammi di eroina: denunciato

TrentoToday è in caricamento