La vicenda / Alto Garda e Ledro / Lago di Garda

Manovra sbagliata all'ora dell'aperitivo: lo scooter finisce nel lago

Singolare incidente durante l'happy hour

Una manovra di parcheggio finita male, malissimo. È quella effettuata, nella serata di sabato 22 luglio, da un turista straniero al porto di Gargnano: mentre tentava di posteggiare lo scooter (appena preso a noleggio) negli appositi spazi per le due ruote, qualcosa è andato storto. L'uomo ha infatti perso il controllo del mezzo, che è poi gli è scivolato dalle mani finendo in acqua. Un tuffo decisamente fuori programma.

Lui non si è fatto nulla, per fortuna, ma lo scooter in pochi minuti è sparito dalla sua vista finendo sul fondo del lago, rendendo così indispensabile l’intervento del nucleo sommozzatori dei Volontari del Garda, oltre a quello degli uomini della polizia locale.

 Le operazioni di recupero hanno comprensibilmente attirato l’attenzione delle tante persone intente a sorseggiare l’aperitivo ai tavoli dei bar della piazza: hanno assistito stupefatte all'accaduto e poi all’intervento dei due sub che, con l’ausilio di due palloni sollevatori, hanno fatto riemergere lo scooter dalle acque del Benaco. Non solo: alcuni di loro si sono rimboccati le maniche ed hanno aiutato i sommozzatori a issare il pesante mezzo per riportarlo sulla banchina.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manovra sbagliata all'ora dell'aperitivo: lo scooter finisce nel lago
TrentoToday è in caricamento