Martedì, 16 Luglio 2024
Incidenti stradali Gardolo / Via Bolzano

Incidente di Campodazzo: per ora nessuna indagine, sta meglio uno dei feriti

I medici dell'ospedale di Bressanone hanno sciolto la prognosi per il 45enne ferito nel tentativo di soccorrere i colleghi finiti con l'auto nel torrente. Per la Procura di Bolzano non ci sono elementi per aprire un'indagine

Nonostante le perplessità rilevate dai soccorritori riguardo alla segnaletica ed alla mancanza di protezioni a lato del vecchio ponte sull'Isarco dove sabato sera due giovani trentini hanno perso la vita precipitando nel fiume con l'auto, la Procura di Bolzano non ritiene che vi siano elementi per aprire un'indagine. L'auto guidata da Giulia Valentini, che ha perso la vita nell'incidente insieme al collega Alessandro Conti, stava percorrendo la curva a 90° in prossimità del fiume quando, anzichè imboccare il ponte (vedi foto in alto) è andata dritta precipitando per una decina di metri.

Nel frattempo dall'ospedale di Bressanone arrivano notizie che fanno ben sperare riguardo alle condizioni di Luca Donazzalo, il collega 45enne rimasto ferito nel tentativo di prestare soccorso ai colleghi dopo l'incidente, mentre restano critiche le condizioni di Daniele Dellagiacoma, un altro collega, 26enne, uno dei quattro passeggeri dell'auto incidentata. La comitiva, a bordo di due auto, stava tornando da una cena aziendale a Maso Wasserer, in località Campodazzo, sopra Bolzano. L'oscurità e, forse, la mancanza di segnaletica e protezioni, sono alla base del tragico incidente sul quale fino a ieri erano in corso gli accertamenti da parte dei carabinieiri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente di Campodazzo: per ora nessuna indagine, sta meglio uno dei feriti
TrentoToday è in caricamento