Incidente mortale a Roncone, indaga la Procura

Il magistrato dovrà verificare se esistono delle responsabilità per l'incidente, in particolare se l'auto sulla quale viaggiavano i quattro giovani sia sbandata a causa dell'eccessiva velocità

La Procura sta indagando sullo scontro avvenuto sabato pomeriggio a Roncone, in cui hanno perso la vita Stefano Fioroni, 80 anni, e Laura Bazzoli, 70 anni, marito e moglie. Il magistrato dovrà verificare se esistono delle responsabilità per l'incidente, in particolare se l'auto sulla quale viaggiavano i quattro giovani sia sbandata a causa dell'eccessiva velocità. Intanto oggi dovrebbe arrivare il nulla osta per la sepoltura dei due coniugi. Stefano Fioroni è morto sul colpo. La moglie è deceduta qualche ora dopo all'ospedale S. Chiara di Trento; troppo gravi le ferite riportate nello scontro. E all'ospedale di Trento è ricoverato in rianimazione anche uno dei quattro giovani che si trovavano sull'altra vettura. Meno prooccupanti le condizioni degli altri tre ragazzi. La comunità di Roncone si stringe attorno ai parenti delle due vittime, molto conosciute in paese e nell'intera valle del Chiese. Questa sera alle 20 nella chiesa arcipretale di Tione sarà celebrato un rosario in memoria dei due coniugi.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

Torna su
TrentoToday è in caricamento