Incendio al Dos del Ghirlo: notte di lavoro per i Vigili del Fuoco

Ingente dispiegamento di forze per arginare il rogo. La zona delle operazioni illuminata con fotoelettriche, all'alba è intervenuto l'elicottero antincendi

foto. Vigili del Fuoco volontari Baselga

Notte di lavoro per i corpi di Vigili del Fuoco volontari della valle dei Laghi e del Distretto di Trento sul Dos del Ghirlo, tra Lamar e Terlago, dove nel pomeriggio di mercoledì 27 febbraio è scoppiato un incendio che sta bruciando ormai da quasi 24 ore. Le fiamme sono divampate in una zona immpervia e disabitata, ma il fumo è arrivato fino alla valle dell'Adige, in particolare a Lavis dove il sindaco ha ordinato di chiudere porte e finestre durante la notte.

Nel corso della notte i Vigili del fuoco hanno proseguito le operazioni di spegnimento grazie ad una fotoelettrica posizionata sul lato opposto della Valle dell'Adige, che ha illuminato la zona delle operazioni. All'alba si è alzato in volo anche l'elicottero antincendio del Nucleo Provinciale che con diverse gettate d'acqua sta arginando notevolmente il fronte dell'incendio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La situazione sembra essere sotto controllo e le operazioni potrebbero avviarsi verso la conclusione ma, come sempre in questi casi, non si può escludere fino all'ultimo momento una ripresa delle fiamme. Fa ben sperare l'assenza di vento, decisamente presente invece nel pomeriggio e nella serata di ieri, determinante per il dilagare delle fiamme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento