menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio doloso allo studio della commercialista Segnana

Le fiamme si sono propagate dal pianerottolo, dove un uomo dal volto coperto che è stato notato mentre entrava nell'edificio con due taniche, ha versato della benzina e poi vi ha appiccato il fuoco. Indaga la finanza

La Guardia di finanza sta indagando su un attentato incendiario avvenuto ieri a Trento, in via Manzoni 16, nello studio della commercialista e curatrice fallimentare Marilena Segnana. 

Le fiamme si sono propagate dal pianerottolo, dove un uomo dal volto coperto che è stato notato mentre entrava nell'edificio con due taniche, ha versato della benzina e poi vi ha appiccato il fuoco, che in pochi secondi ha avvolto il portoncino blindato dello studio. All'interno si trovavano alcuni impiegati che non hanno avvertito nessun rumore. Si sono però accorti subito che qualcosa non andava non appena del fumo denso ha iniziato a formarsi sulla porta. Uno dei presenti ha quindi preso un estintore e ha tentato di domare le fiamme dall'interno, riuscendo a contenere la diffusione dell'incendio.
 
Nel frattempo sono arrivati sul posto i vigili del fuoco, le volanti del 113, la polizia municipale e, infine, la Guardia di finanza. Pare infatti che il gesto, che pare ben più d'una minaccia, sia legato all'attività della commercialista: una vendetta, forse un macabro avvertimento. I pompieri sono risuciti a spegnere completamente il fuoco: i rilievi diranno ora quale tipo di sostanza sia stata utilizzata per appiccare il fuoco oltre alla benzina, sembra infatti che le fiamme sia siano propagate molto rapidamente, particolare che farebbe pensare all'uso di un qualche accelerante.
 
Indagini a 360 gradi, quindi, quelle in corso per risalire all'autore e alla motivazione dell'incendio doloso appiccato alla porta dell'ufficio della commercialista. Ad aiutare gli inquirenti vi sono le indicazioni di quattro testimoni che hanno visto una persona, con il volto parzialmente travisato, entrare nel palazzo di di via Manzoni con in mano due taniche di benzina, con cui ha poi incendiato il portone. Una sorta di attentato che ha causato danni agli infissi ma senza causare feriti. All'interno dello studio - che era chiuso - vi erano quattro persone che si sono rifugiate sul poggiolo in attesa dell'arrivo dei vigili del fuoco.
 
La commercialista Marilena Segnana per alcuni anni è stata la presidente dell'Ordine dei dottori commercialisti e nella sua carriera si è occupata a vario titolo di numerosi fallimenti, anche con procedimenti penali. Tra i più recenti vi e' quello delle Funivie Folgarida Marilleva legato al crack dell'Aeroterminal di Venezia.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento