menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esce dal negozio con 6 capi d'abbigliamento sotto ai vestiti e picchia l'addetto alla sicurezza

Inseguito dal vigilante fino alla ferrovia Trento-Malè, poi arrestato per rapina

Ha indossato jeans, maglioni e magliette sotto i suoi vestiti ed all'uscita del negozio ha preso a pugni l'addetto alla sicurezza tentando di fuggire. E' accaduto in un grande negozio di abbigliamento di Trento Nord. Ad accorgersi di quello che stava succedendo è stato proprio l'accorto vigilante che ha visto il "cliente" dirigersi al camrino con ben sei capi di abbigliamento, con la scusa di provarli.

Quando l'uomo, 23enne cittadino marocchino, è uscito dal camerino il vigilantes ha provato a fermarlo, ma è stato spinto a terra. Nel frattempo il ladro è riuscito a guadagnare l'uscita ed è scappato correndo lungo via Maccani. Inseguito dal vigilante ha addirittura attraversato i binari della ferrovia Trento-Malè, ma è stato raggiunto. Vistosi braccato ha sferrato due pugni al volto all'addetto alla sicurezza, che però nel frattempo aveva allertato la polizia.

Gli agenti, arrivati sul post, hanno inseguito nuovamente il fuggitivo per altri 600 metri fino a fermarlo all'altezza di via De Tassis. Lo hanno immobilizzato ed arrestato in flagranza, non per furto bensì per rapina, proprio perchè il soggetto non si era limitato a fuggire ma aveva anche aggredito il suo inseguitore. E' stato trasferito al carcere di Spini, mentre la refurtiva è stata riconsegnata al negozio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento