Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Grigno

Arrestato un "topo d'appartamento" mentre rubava a Grigno

Un clandestino 36enne, sorpreso attorno alle 14 di venerdì mentre stava rubando in una casa di Grigno, dalla quale era riuscito ad trafugare un portafogli con circa 200 euro. L'uomo, di origini nigeriane, è stato arrestato

Tra il pomeriggio di venerdì 12 e la notte di sabato 13 successivo il Comandante Provinciale di Trento, Maurizio Graziano, ha disposto un vasto controllo del territorio, con particolare riguardo, ai furti in abitazione e nei pubblici esercizi. L’attività di servizio, che ha visto coinvolti circa 70 militari sull’intera provincia, impegnati in perlustrazioni e pattuglie sin dalle prime ore del pomeriggio di ieri, ha portato all'arresto di due persone. Il primo è un clandestino 36enne, sorpreso attorno alle 14 di venerdì mentre stava rubando in una casa di Grigno, dalla quale era riuscito ad trafugare un portafogli con circa 200 euro. L'uomo, di origini nigeriane, è stato bloccato poco dopo dai militari, che stavano appunto perlustrando la zona. 

La seconda persona arrestata è un 22enne senza fissa dimora, un questuante che ha importunato diversi commercianti e passanti nel centro di Rovereto chiedendo l'elemosina. Sono arivate alcune telefonate al 112, che ha inviato una pattuglia sul posto: poco dopo il giovane è stato individuato e arrestato con le accuse di minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, perché avrebbe resistito al tentativo di fermo da parte dei carabinieri.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato un "topo d'appartamento" mentre rubava a Grigno
TrentoToday è in caricamento