menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La frana del 4 febbraio a Mazzocorona

La frana del 4 febbraio a Mazzocorona

Frana a Mezzocorona: grandi massi vicino alle case, evacuata nella notte una famiglia

Massi nelle campagne, nessuna persona coinvolte, una famiglia evacuata per sicurezza. La zona non è nuova ad episodi simili: nel 2019 la frana sfiorò le case a Maso Nuovo

Frana nella notte dal Monte di Mezzocorona in località Castel San Gottardo. I massi si sono distaccati dalla parete sopra la Valle dell'Adige precipitando nei vigneti sottostanti e fermandosi a qualche decina di metri dalle case. Non si segnala nessuna persona coinvolta, i danni riguardano solamente le coltivazioni e non gli edifici. 

I Vigili del Fuoco di Mezzocorona sono stati allertati verso l'una di notte, giovedì 4 febbraio. Sul posto sono subito intervenuti anche i permanenti di Trento. La zona del distacco è stata illuminata e controllate le campagne sottostanti. Una famiglia è stata fatta evacuata ed ospitata presso la caserma dei Vigili del Fuoco volontari per la notte. (foto: Vigili del Fuoco Mezzocorona)

In mattinata è previsto il sopralluogo dei geologi della Provincia, con sorvolo in elicottero della zona interessata, per valutare la situazione. In passato la zona era stata teatro di episodi analoghi, in un caso i massi arrivarono addirittura a danneggiare il tetto di una casa agricola. Sulla parete rocciosa, sopra la località Maso Nuovo, era stata provocata artificialmente una frana tramite brillamento per scongiurare il rischio di crolli di grossi massi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento