Madre e figlia fanno finta di essere assistenti sociali per derubare un'anziana: arrestate

L'accaduto a Bolzano

Repertorio

Hanno finto di essere assistenti sociali con l'intento di derubare una signora anziana. È accaduto nei giorni scorsi a Bolzano, in via Rovigo, dove le due donne - madre e figlia - sono state arrestate dalla polizia.

Le ladre - due italiane di 25 anni e 45 anni, già note alle forze dell'ordine per reati analoghi - erano riuscite a farsi aprire dalla vittima dicendo di essere assistenti sociali. Una volta entrate nell'abitazione, poi, mentre la figlia distraeva la anziana portandola in cucina, la madre sottraeva del denaro in contante dalla camera da letto.

Gli agenti, che si trovavano in borghese nella zona, hanno riconosciuto le due donne e le hanno fermate. Le banconote rubate, che gli hanno trovato addosso, sono state restituite all'anziana. Mentre le due finte assistenti sociali sono state messe ai domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento