Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

Un autotrasportatore è stato fermato al Brennero con quattro extracomunitari senza documenti a bordo

Un "passatore" fermato al Brennero, anche in questi tempi di emergenza. L'uomo, autotrasportatore italiano di origine tunisina residente a Reggio Calabria, stava tentando di portare in Italia quattro cittadini marocchini provenienti dall'Austria. L'auto è stata fermata dai Carabinieri di Vipiteno che avevano predisposto posti di blocco sul confine. I quattro passeggeri erano totalmente sprovvisti di qualsiasi documento, incluso ovviamente anche il permesso di soggiorno in un Paese europeo.

Accompagnati tutti e cinque in caserma, sono stati sottoposti controlli delle impronte digitali. L'uomo è stato arrestato per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e portato al carcere di Bolzano. I quattro passeggeri sono stati denunciati a piede libero per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

I carabinieri poi hanno cercato di riconsegnarli alle autorità austriache, poiché da lì provenivano, ottenendo però "un netto rifiuto - si legge nella nota - in quanto l’ingresso in area Schengen era avvenuto in altro Paese e l’onere di trasportarli al Paese di primo ingresso deve incombere in chi li rintraccia". I quattro sono quindi stati mandati alla Questura di Bolzano, competente in materia d’immigrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento