rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Il fatto / Valsugana

Senza biglietto e senza mascherina sul treno, era evaso dai domiciliari: arrestato

Il 25enne era agli arresti perché aveva violato un’altra misura cautelare. Ora è in carcere

È finita grazie ai carabinieri della Compagnia di Valsugana la fuga dagli arresti domiciliari di un 25enne. Nella serata di giovedì 11 agosto, una pattuglia dei carabinieri di Pergine Valsugana è intervenuta alla stazione ferroviaria di Levico Terme, poiché il capotreno del regionale proveniente da Bassano del Grappa e diretto a Trento aveva segnalato alla centrale operativa della Compagnia di Borgo, la presenza a bordo di un uomo, di origine straniera, che si rifiutava di indossare la mascherina FFP2, come imposto dalle norme anti-covid e di esibire il biglietto.

Dopo averlo fatto scendere dal convoglio, che ha proseguito la sua corsa verso la destinazione finale, i militari hanno portato l’uomo in caserma, perché non aveva con sé i documenti. Dagli accertamenti è emerso che sull’uomo, un 25enne del Burkina Faso, pendeva un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso il 2 agosto scorso dal Gip del Tribunale di Vicenza, perché evaso dagli arresti domiciliari, nel comune di Cassola.

Il 25enne era ai domiciliari, perché aveva violato la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa. Ora si trova in carcere a Trento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza biglietto e senza mascherina sul treno, era evaso dai domiciliari: arrestato

TrentoToday è in caricamento