Malore di notte sul Brenta: salvata dall'elicottero grazie ai visori notturni

In 9 minuti l'elisoccorso partito da Trento è atterrato a pochi metri dalla donna, grazie agli speciali visori notturni in dotazione al Nucleo Provinciale

Un'escursionista è stato salvato dall'elisoccorso Trentino levatosi in volo di notte. E' accaduto nella serata di martedì 26 febbraio al rifugio Montanara, nel gruppo di Brenta, a 1900 metri di quota. La donna ha accusato un malore ed i compagni di escursione hanno chiamato i soccorsi.

In soli 9 minuti l'elicottero partito da Trento ha raggiunto la donna, atterrando a pochi metri da lei, in una zona completamente buia. Un intervento particolarmente impegnativo, reso possibile dai visori notturni in dotazione ai tecnici dell'elisoccorso Trentino grazie ad un particolare protocollo concordato con l'Enac. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta del primo intervento che dimostra la capacità operativa che il nostro elisoccorso riesce ad offrire - spiega Piergiorgio Rosati, Flight operations manager - grazie alle nuove tecnologie e dopo un lungo addestramento da parte di piloti, tecnici, medici, infermieri e tecnici di elisoccorso". In altri 6 minuti la donna è stata trasportata all'ospedale di Trento, dove è si trova ricoverata, fuori pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Azienda trentina brevetta una macchina che produce 70.000 mascherine al giorno

Torna su
TrentoToday è in caricamento