Malore di notte sul Brenta: salvata dall'elicottero grazie ai visori notturni

In 9 minuti l'elisoccorso partito da Trento è atterrato a pochi metri dalla donna, grazie agli speciali visori notturni in dotazione al Nucleo Provinciale

Un'escursionista è stato salvato dall'elisoccorso Trentino levatosi in volo di notte. E' accaduto nella serata di martedì 26 febbraio al rifugio Montanara, nel gruppo di Brenta, a 1900 metri di quota. La donna ha accusato un malore ed i compagni di escursione hanno chiamato i soccorsi.

In soli 9 minuti l'elicottero partito da Trento ha raggiunto la donna, atterrando a pochi metri da lei, in una zona completamente buia. Un intervento particolarmente impegnativo, reso possibile dai visori notturni in dotazione ai tecnici dell'elisoccorso Trentino grazie ad un particolare protocollo concordato con l'Enac. 

"Si tratta del primo intervento che dimostra la capacità operativa che il nostro elisoccorso riesce ad offrire - spiega Piergiorgio Rosati, Flight operations manager - grazie alle nuove tecnologie e dopo un lungo addestramento da parte di piloti, tecnici, medici, infermieri e tecnici di elisoccorso". In altri 6 minuti la donna è stata trasportata all'ospedale di Trento, dove è si trova ricoverata, fuori pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento