Piantagione di cannabis nel bosco: arrestati due insospettabili

Sono due uomini di 50 e 34 anni i "coltivatori" arrestati dai carabinieri di Borgo valsugana: una ventina di piante che avrebbero potuto produrre fino a 3 chili di marijuana

Sono due italiani incensurati, di 51 e 34 anni, i "coltivatori" arrestati dai carabinieri di Borgo Valsugana e che da tempo seguivano gli strani movimenti di via vai da  un bosco del fondovalle. Nascosta tra la vvegetazione i militari hanno scoperto una piantagione di canapa. 

Con continui appostamenti e raccolta di informazioni tra la popolazione della valle i carabinieri sono riusciti a stringere il cerchio dei sospetti attorno ai due. Li hanno attesi alla piantagione, di primo mattino, e sono usciti allo scoperto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due,  come detto, sono stati arrestati e si trovano ora agli arresti domiciliari. La piantagione, una ventina di piante in tutto, è stata sequestrata. Gli inquirenti stimano che una volta le  piante avrebbero potuto fornire fino a tre chili di marijuana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

Torna su
TrentoToday è in caricamento