Trento, droga: tra arresti, denunce e avvisi orali preso un latitante con 7 identità diverse

Quattro le persone finite nei guai nelle piazze trentine, tutte persone riconducibili al reato di spaccio. Fra queste, una persona che era ricercata da 4 anni

Chiusa con un arresto, due divieti di ritorno a Trento e un avviso orale l'intensa mattinata di martedì 17 novembre degli agenti della polizia di Stato di Trento. La persona arrestata, oltre che essere ricercata da 4 anni, si era presentato con 7 identità diverse, nel tempo, alle forze dell'ordine. 

Durante l’attività di controllo del territorio, la Volante ha arrestato un cittadino tunisino di 22 anni destinatario di un ordine di carcerazione, perché più volte denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo aveva fatto perdere le proprie tracce da quasi quattro anni, rendendosi di fatto latitante. Inoltre, aveva assunto diverse identità fino a risultare censito da tutte le forze di polizia con circa 7 nomi e cognomi diversi. Al controllo degli agenti, il giovane ha mostrato i documenti, un permesso di soggiorno e una carta di identità, risultate però false. Dopo essere stato portato in questura, sono stati fatti gli accertamenti con il confronto delle impronte del 22enne ed è stato identificato come K.N. destinatario di un cattura per diversi reati per illecita vendita di sostanze stupefacenti. K.N. ha ha confermato agli agenti la sua identità, viste le evidenze.  

Dopo la prima cattura, gli agenti hanno eseguito anche due misure cautelari personale, sempre per reati connessi all’illecita vendita di sostanze psicotrope, nei confronti di un algerino di 42 anni ed un nigeriano di 26. Entrambi sono stati rintracciati in piazza della Portela ed è stato notificato loro il divieto di ritorno a Trento per i prossimi tre anni. Al termine della mattinata è stato anche comminato dal Questore di Trento, Claudio Cracovia, la misura di prevenzione dell’ “avviso orale” a un altro cittadino nigeriano di 26 anni, più volte denunciato perché colto in flagranza di reato. Nello specifico l'uomo è stato sorpreso a vendere droga ad alcuni tossicodipendenti nei giardini che si trovano davanti alla stazione di Trento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento