Violenza sessuale di gruppo in un parco di Trento: tre arresti

Identificati dalla vittima ed arrestati con la pesante accusa di violenza sessuale tre richiedenti asilo

Sono stati arrestati con la pesante accusa di violenza sessuale i tre cittadini nigeriani, tutti richiedenti asilo, che il 25 novembre scorso avrebbero violentato una connazionale, a Trento per  fare visita a dei parenti. Secondo il racconto della vittima i tre avrebbero tentato l'approccio in un bar costringendola poi con la forza ad appartarsi con loro in un parco cittadino. Dopo aver abusato di lei l'avrebbero minacciata di pesanti ritorsioni se avesse chiamato la polizia.

Nonostante le minacce la donna è riuscita a chiedere aiuto agli agenti della Squadra Volante. I tre sono stati rintracciati il primo dicembre e successivamente riconosciuti dalla vittima come i responsabili del terribile gesto. Nel corso delle indagini gli uomini della Questura hanno capito che i tre stavano progettando una fuga all'estero, perciò si è deciso di procedere con un fermo in carcere, poi convalidato dal GIP, in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento