menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spasimante troppo focosa: condannata a 13 mesi per stalking

Respinta dalla donna di cui era innamorata ha iniziato a perseguitarla, prima con telefonate e sms, poi di persona. La vicenda, tutta al femminile, si è conclusa in Tribunale

Una storia d'amore non corrisposto finita in Tribunale è costata cara ad una donna sudamericana, che è stata condannata per stalking. Respinta dalla donna di cui era innamorata, ha iniziato a perseguitarla, prima con telefonate e sms, poi di persona.

La vicenda, tutta al femminile, riguarda - oltre alla donna sudamericana condannata a 13 mesi di carcere con pena sospesa - anche una signora italiana, vittima della passione infuocata dell'agguerrita spasimante. Le due si erano conosciute attraverso amicizie comuni e tutto era filato normalmente. Successivamente erano iniziate le avances della sudamericana, respinte alla mittente con fermezza.

Un diniego che non è evidentemente bastato: sono infatti seguite una serie di chiamate tanto gentili quanto insistenti. Dalle parole l'innamorata è passata ai fatti con pedinamenti e scenate di gelosia, talvolta di rabbia. Una situazione che aveva portato l'amica al punto di doversi rivolgere alle forze dell'ordine per presentare una denuncia, diventata poi condanna da parte del Tribunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento