Momenti di paura / San Giuseppe / Via Giuseppe Giusti

Colpita a sprangate dal marito in centro città

Pare che la coppia vivesse da mesi in un capannone abbandonato

Colpita a sprangate dal marito e salvata dalla polizia. Sono momenti di terrore quelli che nel pomeriggio di giovedì 21 settembre ha vissuto una 45enne rumena in centro a Trento. 

Le grida della donna, nella zona della ex Aziende agrarie di via Giusti, hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti che hanno informato il 112. Gli agenti giunti sul posto hanno fatto irruzione nel capannone abbandonato, dove hanno trovato la donna sanguinante mentre cercava di difendersi dall’uomo, un tunisino di 40 anni che avrebbe provato anche ad aggredire i poliziotti prima di venire bloccato. Lei, ferita al volto, è stata portata all’ospedale Santa Chiara del capoluogo dopo i primi soccorsi dei sanitari, lui invece è stato accompagnato in questura.

Pare che la coppia, senza fissa dimora ma regolarmente in Italia, vivesse in questo posto abbandonato da mesi. 

(Servizio in aggiornamento)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpita a sprangate dal marito in centro città
TrentoToday è in caricamento